I migliori strumenti CMS

Che cosa sono gli strumenti CMS?

Gli strumenti CMS sono una suite di soluzioni software create per creare, gestire e pubblicare contenuti digitali come siti Web, blog e negozi online. La maggior parte degli strumenti CMS sono realizzati per essere semplici e facili da usare, offrendo un'interfaccia intuitiva con varie funzionalità che includono la modifica dei contenuti, la pianificazione e l'analisi che aiutano gli utenti a migliorare il loro processo di gestione dei contenuti.
Findstack offre ricerche obiettive e indipendenti e recensioni di utenti verificate. Potremmo guadagnare una commissione per segnalazione quando visiti un fornitore tramite i nostri link. Scopri di più

Valutazione

Prezzi

Dettagli del prodotto

Distribuzione

Caratteristiche

Logo contenuto
Contentful
4.3
(295)
Piano gratuito disponibile
Contentful unifica i contenuti tramite un hub centrale e aiuta a strutturarli per l'utilizzo in varie piattaforme digitali. Scopri di più su Contentful
Logo Contento
Contento
A partire da $ 1000.00/anno
Contento è un moderno sistema di gestione dei contenuti creato appositamente per alimentare i siti Web. Questo semplice... Scopri di più su Contento
WordPresslogo .org
WordPress.org
4.4
(8,637)
WordPress è senza dubbio il più popolare sistema di gestione dei contenuti open source basato su cloud basato su PHP... Scopri WordPress.org
Logo del flusso web
Webflow
4.4
(540)
Piano gratuito disponibile
Weblfow consente a proprietari di aziende, imprenditori, operatori di marketing e creatori di contenuti di creare siti Web e p... Ulteriori informazioni su Webflow
10Logo Web
10Web
4.5
(90)
A partire da $ 10.00 / mese
10Web è noto soprattutto per aver contribuito a semplificare il processo di creazione di siti Web. Sono disponibili numerosi modelli... Scopri di più su 10Web
WordPresslogo .com
WordPress.com
4.4
(2,501)
A partire da $ 9.00 / mese
Alimentando oltre il 43% di tutti i siti Web attivi a livello globale, WordPress è senza dubbio il più popolare e largo... Scopri WordPress.com
Il logo Dorik
4.7
(76)
Piano gratuito disponibile
Dorik è un costruttore di siti Web senza codice e white label che consente agli utenti di creare facilmente siti Web personalizzati. Con... Scopri di più su Dorik
Logo del membro
Memberstack
4.6
(83)
A partire da $ 29.00 / mese
Memberstack consente agli utenti di sbloccare il potenziale dei siti Web basati sull'iscrizione combinando al tempo stesso le funzionalità principali... Ulteriori informazioni su Memberstack
Software con le migliori valutazioni del 2024
Compila il modulo e invieremo un elenco dei software più apprezzati in base alle recensioni degli utenti reali direttamente nella tua casella di posta.
Procedendo accetti i ns Termini di Servizio ed Informativa sulla Privacy

Guida per gli acquirenti degli strumenti CMS

Cosa sono gli strumenti CMS?

Gli strumenti del sistema di gestione dei contenuti, spesso abbreviati in CMS, sono software sviluppati per consentire agli utenti di creare, modificare, pubblicare e archiviare contenuti digitali su un sito web, blog o altre proprietà web. Questi strumenti consentono agli utenti di sviluppare e pubblicare contenuti online nello stile visivo che desiderano utilizzando diverse funzionalità e modelli senza conoscenze tecniche. 

In altre parole, gli strumenti del sistema di gestione dei contenuti aiutano gli utenti a creare un sito Web o ad aggiungere e modificare i contenuti esistenti su un sito Web esistente senza la necessità di scrivere tutto il codice da zero o addirittura eliminare la necessità di codifica. 

Su una nota più tecnica, un sistema di gestione dei contenuti è costituito da due parti fondamentali:

  1. Il primo componente è l'applicazione di gestione dei contenuti o CMA. Questa funzionalità alimenta l'interfaccia in cui gli utenti aggiungono e gestiscono il contenuto in cui è installato il CMS.
  1. Il secondo componente è l'applicazione di distribuzione dei contenuti o CDA. Questa è l'applicazione in esecuzione sul back-end. Prende il contenuto che aggiungi al CMA, lo memorizza e lo rende visibile ai visitatori.

Le aziende e altre organizzazioni utilizzano gli strumenti CMS per aggiungere profondità e aumentare la funzionalità ai contenuti curati su un sito Web o persino su un CMS attuale. I sistemi di gestione dei contenuti sono indipendenti dall'utente: possono essere utilizzati da organizzazioni di tutte le dimensioni, dalle piccole startup alle grandi imprese e in diverse pratiche, discipline e settori. 

Potrebbero essere disponibili integrazioni, a seconda del CMS scelto. Alcuni funzionano in combinazione con software di gestione dei contenuti Web o WCM, software di analisi dei contenuti, piattaforma di gestione delle relazioni con i clienti (CRM) e software di automazione del marketing. Possono anche funzionare come sistemi autonomi per far fronte a specifiche esigenze relative ai contenuti. Man mano che il CMS colma le lacune nelle funzionalità dei contenuti all'interno dell'ambiente in cui è installato, rende più efficienti i processi e le attività specifici dei contenuti. 

Per riassumere questa sezione, affinché il software sia qualificato come strumento CMS, deve:

  1. Semplifica la produzione di contenuti
  2. Consente la creazione, la modifica, la gestione, la condivisione e l'archiviazione di contenuti digitali senza richiedere competenze di codifica
  3. Un'opzione per l'integrazione con un sito Web, un altro CMS e altre soluzioni di marketing digitale

Perché utilizzare gli strumenti CMS? Principali vantaggi da considerare

La sezione precedente ha già accennato ad alcuni vantaggi dell'utilizzo degli strumenti CMS, ma qui ci sono vantaggi specifici che possono influire sull'efficienza del processo di produzione dei contenuti, sulla produttività del tuo team e sui tuoi obiettivi relativi ai contenuti.

  • Facilità d'uso per utenti non tecnici

Prima dello sviluppo diffuso del software CMS, l'aggiunta di contenuti a un sito Web o anche solo l'avvio di un blog richiedeva una codifica HTML di base, che limitava la creazione di contenuti agli sviluppatori Web e a coloro che avevano conoscenze di codifica. 

Gli strumenti CMS hanno "democratizzato" la produzione di contenuti. Hanno consentito agli utenti non tecnici di creare e gestire contenuti, personalizzare il design di siti Web e blog e installare estensioni per aggiungere funzionalità specifiche, il tutto senza codifica. Allo stesso tempo, consente agli utenti più tecnici di aggiungere codici personalizzati per ottenere un controllo più granulare sui propri contenuti.

  • Migliore collaborazione e condivisione

Le vecchie piattaforme di contenuti erano limitate a una linea di produzione di contenuti lineare. I creatori scrivono e progettano il contenuto, gli sviluppatori codificano e i professionisti IT aggiungono tutte le funzionalità aggiuntive necessarie. 

Con le moderne piattaforme CMS, più utenti possono accedere e lavorare nel back-end del sistema in modo sincrono. Ciò significa che in qualsiasi scenario, i professionisti del marketing possono produrre e aggiungere contenuti, i professionisti IT possono implementare protocolli e gli sviluppatori possono aggiungere codici personalizzati, tutto contemporaneamente.

Nel complesso, questa sincronicità migliora la collaborazione e la condivisione tra diversi titolari di attività coinvolti nella produzione di contenuti.

  • Consente regolazioni del design più rapide

La caratteristica "plug-and-play" delle piattaforme CMS facilita l'opportuna modifica del design. Poiché la maggior parte degli strumenti CMS sono modulari, è facile sostituire le immagini, modificare i layout, alterare le combinazioni di colori ed eseguire altre modifiche al design. 

Inoltre, i sistemi di gestione dei contenuti in genere vengono forniti con modelli e temi precaricati. Con pochi clic, gli utenti possono passare da un design all'altro quando se ne presenta la necessità. Per chi ha competenze di programmazione o per le organizzazioni con team di sviluppo interni, è possibile aggiungere ulteriori personalizzazioni del design con poche righe di codice.

  • Consente la gestione continua dei contenuti

Un altro vantaggio dell'eliminazione della necessità di codifica è la gestione ininterrotta dei contenuti. Con più parti interessate che possono partecipare al processo di gestione dei contenuti, gli strumenti CMS aprono la strada a raccolta, creazione, consegna, recupero, pubblicazione e governance continue e senza soluzione di continuità dei contenuti in tutti i formati e media.

Chi utilizza gli strumenti CMS?

Data la flessibilità e la versatilità del software CMS, non sorprende che sia utilizzato in diversi modi da molti professionisti, aziende e diversi reparti di un'organizzazione. Oggi, quasi tutte le aziende utilizzano almeno una piattaforma di gestione dei contenuti, se non di più. In alcuni scenari, gli strumenti CMS sono profondamente radicati nelle attività quotidiane di un team tanto da passare quasi inosservati. 

Gli strumenti CMS sono utili per i seguenti segmenti:

  • Team di marketing digitale

Da quando lo slogan "Content is King" è diventato uno dei principi fondamentali del marketing online di successo, la necessità di semplificare lo sviluppo dei contenuti è diventata una priorità dei team di marketing digitale. 

Gli strumenti CMS hanno rivoluzionato il modo in cui i team di marketing digitale creano, gestiscono, pubblicano e monitorano i contenuti. Ricchi di funzionalità, i team di marketing digitale possono eseguire la loro strategia di contenuto a ritmo e scala.

Oltre al content marketing, i marketer digitali possono anche sfruttare gli strumenti CMS in ogni fase del percorso dell'acquirente: dalla consapevolezza al coinvolgimento, dalla generazione di lead al consolidamento e dall'acquisizione dei clienti alla fidelizzazione.

  • Gestori di contenuti

I gestori dei contenuti sono i principali responsabili della supervisione delle iniziative di contenuto di un'azienda dall'inizio alla fine. Si occupano del "Come?" e chi?" dei contenuti e allocare le risorse (persone, risorse, processi e tecnologia) affinché la strategia e la governance dei contenuti abbiano effetto. Ciò include l'assegnazione di ruoli e responsabilità, la creazione di flussi di lavoro e dipendenze, l'archiviazione, la modifica e l'approvazione e la pubblicazione.

Con un numero di pezzi in movimento e diversi membri del team coinvolti, è facile che le cose vadano a rotoli.

È qui che entrano in gioco gli strumenti CMS in quanto consentono ai gestori di contenuti di centralizzare i principali processi di contenuto, archiviare risorse digitali vitali, creare uno spazio per la collaborazione e la condivisione, fornire una piattaforma per revisioni e approvazioni, pubblicare contenuti approvati e semplificare iterazioni future.

  • bloggers

Il blogging è rimasto una delle principali strategie di contenuto nel corso degli anni. Blogger professionisti, hobbisti, aziende e altre organizzazioni hanno utilizzato i blog per generare traffico, acquisire lead, creare leadership di pensiero e spingere le conversioni.

Detto questo, il blogging è diventato più competitivo e più sofisticato nel tempo, e mentre le piattaforme di blogging rudimentali hanno ancora un posto, gli strumenti CMS possono fornire ai blogger una piattaforma più solida per creare e pubblicare contenuti.

Come? Uno, i sistemi di gestione dei contenuti consentono un migliore branding con funzionalità di progettazione complete e facili da usare. I sistemi di gestione dei contenuti hanno anche più funzionalità che completano il blogging come la creazione di pagine di destinazione, canalizzazioni e altre pagine web. Allo stesso modo, le integrazioni disponibili nel software CMS aggiungono componenti esterni a un sito di blog se i blogger decidono di farlo in futuro.

  • Solopreneurs e singoli esperti

La pubblicazione di contenuti è uno dei modi migliori, più semplici e veloci per creare autorevolezza e credibilità, due ingredienti cruciali per il successo di solopreneurs e individui – coach, consulenti finanziari, consulenti e agenti immobiliari solo per citarne alcuni – che vendono la loro esperienza.

Poiché la maggior parte di questi professionisti solitari e titolari di aziende dispone in genere di risorse tecnologiche limitate, gli strumenti CMS offrono loro la possibilità di sviluppare e pubblicare risorse di contenuto complete anche senza un team di sviluppatori web, designer e altri esperti IT. 

Dai blog alle pagine delle domande frequenti, dalle pagine dei portfolio alle gallerie visive, i solopreneurs possono sfruttare il software CMS per sfruttare i contenuti per costruire una reputazione positiva per la loro pratica utilizzando i contenuti.

  • Team e Dipartimenti Funzionali Interni

Per impostazione predefinita, quando le persone parlano di contenuti digitali, pensano a implementazioni di contenuti destinate al consumo esterno. Tuttavia, i team e i reparti funzionali interni possono utilizzare gli strumenti CMS per creare, gestire e pubblicare contenuti digitali per una serie di scopi.

Ad esempio, i team operativi e di amministrazione possono creare siti Wiki che documentano importanti processi interni a livello aziendale. Le piattaforme CMS possono anche essere utilizzate per sviluppare risorse self-service per i dipendenti, basi di conoscenza, portali di formazione e altro ancora. Possono anche essere impiegati per diffondere annunci a livello aziendale.

Poiché tutti i contenuti pubblicati sono digitali, sono facilmente modificabili in caso di modifiche e aggiornamenti ai processi e alle pratiche correnti. Inoltre, grazie alla natura altamente collaborativa e altamente centralizzata degli strumenti CMS, più parti interessate interne possono lavorare su un progetto contemporaneamente e garantire che le iterazioni future siano basate sulla versione più recente del contenuto.

Diversi tipi di strumenti CMS

Le aziende, le organizzazioni e gli individui hanno esigenze e obiettivi di contenuto diversi e pertanto richiederebbero diverse soluzioni di gestione dei contenuti. Sebbene i diversi tipi di piattaforme CMS condividano alcune funzionalità comuni, diverse sfumature li rendono diversi. Queste variazioni rendono alcuni strumenti CMS più adatti in base alle esigenze, alle strategie e all'esecuzione prevista. Nessuno è migliore dell'altro di per sé: tutto si riduce a ciò di cui l'utente ha bisogno e alle risorse a sua disposizione.

  • CMS integrato

I CMS integrati sono piattaforme di gestione dei contenuti ricche di funzionalità generalmente offerte da una singola azienda come SaaS (Sofware as a Service), chiamate anche CMS proprietarie. Come minimo, il CMS integrato fornisce gestione dei contenuti, web hosting e assistenza clienti da un unico fornitore.

La maggior parte, se non tutte, le piattaforme CMS integrate sono dotate di un potente editor di contenuti in un'interfaccia drag-and-drop di facile utilizzo, oltre a modelli integrati. Ciò consente agli utenti di creare pagine/siti di contenuto visivamente completi senza risorse esterne o risorse digitali.

Oltre a queste funzionalità di base, i moderni strumenti CMS integrati possono anche essere dotati di funzionalità precaricate che vanno oltre la gestione dei contenuti di base. Questi includono il supporto per l'e-commerce, la gestione degli eventi, la gestione dei contenuti a pagamento, la gestione delle prenotazioni e i portali dei corsi, solo per citarne alcuni.

Vantaggi del CMS integrato:

  • Uno sportello unico per CMS e web hosting
  • Solido supporto tecnico
  • Editor di contenuti potente e ricco di elementi visivi
  • Funzionalità precaricate che vanno oltre il CMS di base

Svantaggi del CMS integrato:

  • Può comportare un costo/investimento iniziale elevato
  • La compatibilità con l'integrazione esterna può essere limitata
  • CMS open source

Come suggerisce il nome, un CMS open source è gratuito, il che significa che gli utenti non sono tenuti a pagare i costi di licenza. Gli strumenti di gestione dei contenuti open source sono creati e gestiti da una comunità globale di sviluppatori. 

Il codice sorgente di queste piattaforme CMS è pubblico: chiunque può visualizzare, modificare, distribuire, estendere e creare nuove funzionalità come richiesto dalla comunità. Il software CMS sviluppato nell'ambito del framework open source si basa su iniziative della comunità e gli aggiornamenti sono soggetti a peer review. Poiché il CMS open source prospera sulla collaborazione, spesso vanta una migliore longevità e un'usabilità più lunga rispetto agli ecosistemi proprietari che in genere si basano su un solo autore o proprietario.

Una piattaforma CMS open source è costituita da un database backend per l'archiviazione di risorse e contenuti digitali, nonché da un'applicazione backend per la creazione di contenuti. Il CMS open source ad architettura tradizionale ha un allegato frontfine per la visualizzazione dei contenuti agli utenti.

Al momento della pubblicazione, la maggior parte dei siti Web viene creata utilizzando piattaforme CMS open source.

Vantaggi del CMS open source:

  • Gratuito da usare (anche se potrebbero essere addebitate tariffe minime per aggiornamenti e miglioramenti)
  • Aggiornamenti e miglioramenti regolari
  • Flessibile
  • Molteplici risorse esterne e integrazioni

Svantaggi del CMS open source:

  • L'accesso open source crea alcune vulnerabilità di sicurezza
  • Lo sviluppo di funzionalità aggiuntive - plug-in, estensioni, app - richiede risorse di sviluppo
  • Varie personalizzazioni della qualità di codifica
  • Supporto tecnico limitato
  • CMS senza testa

Una piattaforma di gestione dei contenuti senza testa è un software CMS "solo back-end" in cui il repository di contenuti o dove è archiviato il contenuto (denominato "corpo") è disaccoppiato o separato dal livello di presentazione (denominato "testa" ). 

Il CMS headless può essere proprietario o open source. In ogni caso, il vantaggio principale dell'utilizzo di un CMS senza testa è la sua indipendenza dalla presentazione: non importa come viene visualizzato il contenuto, su quale dispositivo viene visualizzato e quale ecosistema viene presentato. Il suo unico obiettivo è archiviare e fornire contenuti strutturati e consentire ai creatori e agli editori di contenuti di collaborare allo sviluppo dei contenuti. 

Per gli utenti, ciò consente loro di distribuire lo stesso contenuto su diversi frontfini che è la chiave per una strategia di contenuti omnicanale.

I casi d'uso per optare per un CMS senza testa includono: separare i contenuti dallo stack tecnologico di un sito Web per un'implementazione più rapida; utilizzare per siti Web o app Web che utilizzano framework JavaScript; lavorare bene con siti web creati utilizzando generatori di siti statici; sviluppo di app mobili native per diversi sistemi operativi; arricchire lo stack eCommerce; e gestire i contenuti per una intranet.

Vantaggi del CMS senza testa:

  • Architettura flessibile dei contenuti di back-end
  • Un'API ben definita consente agli sviluppatori di concentrarsi sulla creazione di contenuti piuttosto che sulla gestione dei contenuti
  • Produzione di contenuti più rapida e possibilità di riutilizzare i contenuti su diverse piattaforme
  • Compatibilità del dispositivo
  • Sicurezza e scalabilità

Svantaggi del CMS senza testa:

  • Modelli complessi
  • Non adatto a utenti non tecnici
  • Prendendo in considerazione il costo del CMS, il costo del frontecosistema finale e il costo dell'assunzione di sviluppatori, l'utilizzo di CMS headless può essere complessivamente più costoso
  • Progettare da zero
  • Nessuna possibilità di visualizzare in anteprima il contenuto mentre viene creato/codificato

Caratteristiche degli strumenti CMS

Esistono centinaia di strumenti CMS tra cui scegliere, ognuno dei quali offre funzionalità uniche per soddisfare diversi scopi aziendali. Un confronto fianco a fianco di questi prodotti CMS può essere utile, ma la domanda importante è questa: quali caratteristiche sono cruciali - ora e nel prossimo futuro - che supportano specifici obiettivi di contenuto? 

Per selezionare il miglior software CMS, aziende, organizzazioni e singoli utenti devono assicurarsi che le sue funzionalità siano in linea con le loro esigenze e i loro obiettivi.

Caratteristiche standard

Come minimo, uno strumento CMS dovrebbe avere la maggior parte, se non tutte, delle seguenti funzionalità standard.

  • Funzionalità di collaborazione

Poiché CMS memorizza i contenuti nel cloud, dovrebbe essere facile condividere risorse o cartelle per collaborare con altri sia all'interno che all'esterno di un'organizzazione. Chiunque abbia accesso al contenuto avrà accesso alle informazioni più recenti, ovunque si trovi, ogni volta che ne ha bisogno. La condivisione e la registrazione delle modifiche ai contenuti consentono agli utenti, in particolare ai gestori dei contenuti, di monitorare come e quando è stato effettuato l'accesso a ciascun elemento condiviso.

Inoltre, più utenti dovrebbero essere in grado di accedere e lavorare contemporaneamente nel back-end di un CMS. Ciò significa che in qualsiasi momento gli esperti di marketing possono produrre contenuti, i professionisti IT possono implementare patch di sicurezza e gli sviluppatori possono programmare codice personalizzato per il tema. In una piattaforma CMS altamente collaborativa, più parti interessate possono lavorare contemporaneamente sullo stesso contenuto.

  • Controlli di accesso e autorizzazioni

Ruoli e responsabilità chiaramente definiti sono vitali nel processo di gestione dei contenuti.

Insieme a questo, la possibilità di impostare controlli e autorizzazioni di accesso basati sui ruoli è fondamentale per garantire che utenti diversi lavorino solo su aree CMS rilevanti per le loro responsabilità designate.

In genere, solo una o due persone selezionate (di solito i gestori dei contenuti) avranno privilegi di amministratore completi che daranno loro accesso completo a ogni parte della piattaforma CMS. Altri membri del team con ruoli più specializzati e specifici possono accedere solo ad alcune aree del sistema rilevanti per il loro lavoro. 

L'impostazione di limiti di accesso e autorizzazione riduce la probabilità di errori, fughe di dati e violazioni della sicurezza e rende più facile rintracciare la fonte in caso di problemi.

Inoltre, i controlli di accesso e le autorizzazioni basati sui ruoli semplificano la concessione dell'accesso a nuovi utenti e la revoca dell'accesso per i membri che non fanno più parte del team.

  • Controlli di pubblicazione

Relativo all'impostazione dei controlli di accesso e delle autorizzazioni è la limitazione delle capacità di pubblicazione a specifici membri del team.

Indipendentemente dalle dimensioni di un'azienda, è probabile che più di una persona pubblicherà contenuti sul tuo sito. Questo è il motivo per cui i controlli di pubblicazione sono importanti in qualsiasi CMS. Impediscono agli utenti di eseguire azioni sul sistema che non dovrebbero. Ad esempio, i gestori di contenuti non vorrebbero che gli scrittori di contenuti per la prima volta pubblicassero i loro post senza approvazione.

  • Messa in scena dei contenuti

Siti web, blog e altre risorse web relative ai contenuti si evolvono. Alcune modifiche sono minori mentre altre sono revisioni importanti.

Piuttosto che lanciare queste modifiche su un sito live, è l'ideale per testare le modifiche, testare le loro funzionalità, appianare i problemi di progettazione, identificare i bug e assicurarsi che migliorino l'esperienza dell'utente prima di implementarli. 

Lo staging consente ai gestori dei contenuti e alle altre parti interessate coinvolte nel processo di approvazione di visualizzare in anteprima le modifiche in un ambiente beta privato, imitando al contempo il comportamento dei nuovi contenuti una volta pubblicati.

  • Controllo di Versione

Oltre all'accesso basato sui ruoli e all'autorizzazione alla pubblicazione, gli utenti trarranno vantaggio dagli strumenti CMS dotati di un meccanismo per salvare e tenere traccia dei progressi. Durante lo sviluppo del contenuto, potrebbero verificarsi alcuni scenari in cui gli utenti potrebbero dover ripristinare una versione precedente di un progetto. Le piattaforme CMS che memorizzano la cronologia delle versioni semplificano il recupero se e quando è necessario ripristinare le versioni precedenti del contenuto.

Un'altra caratteristica da considerare è come uno strumento CMS gestisce il backup. In caso di perdita di dati, violazioni della sicurezza o un sito Web danneggiato, disporre di una copia aggiuntiva di un sito Web archiviata in un server cloud si rivelerà vantaggioso.

Alcuni sistemi di gestione dei contenuti eseguono automaticamente i backup dei contenuti, mentre altri richiedono che i backup vengano eseguiti manualmente. Esistono soluzioni CMS che includono il backup come funzionalità nativa mentre esistono piattaforme in cui è necessario installarlo come estensione. Gli utenti dovrebbero tenerne conto quando selezionano le opzioni CMS.

  • Creazione di contenuti multilingue

Le aziende, le organizzazioni e gli individui che desiderano rivolgersi a un pubblico internazionale dovrebbero optare per un CMS che consenta la creazione di contenuti multilingue. Invece di assumere esperti per rielaborare i contenuti in diverse lingue, il che potrebbe richiedere tempo e denaro, gli strumenti CMS con funzionalità di traduzione multilingue rendono questo processo rapido, semplice e poco costoso.

Sulla front Infine, questa funzionalità consente inoltre agli utenti di passare da una lingua all'altra se e quando ne hanno bisogno.

Caratteristiche principali da cercare

Le funzionalità standard di cui sopra sono già sufficienti per creare un sito Web o un blog completo. Tuttavia, gli utenti con esigenze specifiche, coloro che desiderano ridimensionare la propria produzione di contenuti e coloro che desiderano ottenere risultati migliori dalle proprie iniziative di contenuto avrebbero bisogno di funzionalità aggiuntive al di fuori del set standard di funzionalità.

Di seguito sono riportate le funzionalità chiave del CMS se desideri ridimensionare lo sviluppo dei tuoi contenuti.

  • Robusto insieme di integrazioni

Nemmeno il CMS più avanzato avrà tutte le funzionalità in grado di soddisfare tutte le esigenze, attuali e future, di aziende, organizzazioni e singoli creatori. Invece di dedicare tempo e risorse alla ricerca di "un CMS perfetto", gli utenti dovrebbero optare per una soluzione CMS con solide integrazioni per sfruttare il software di terze parti nel flusso di lavoro dei contenuti.

Ecco alcune delle integrazioni che gli utenti dovrebbero cercare quando acquistano strumenti CMS:

  • Integrazione dei social media: per indirizzare il traffico di riferimento a un sito Web, un CMS dovrebbe essere pronto per i social media. Queste integrazioni dovrebbero consentire ai gestori di contenuti di eseguire direttamente il cross-post dal loro sito Web alle loro pagine sui social media, aggiungere pulsanti di condivisione sui social alle pagine pertinenti e monitorare le prestazioni dei social media con un dashboard di analisi.
  • marketing automation: alcuni strumenti CMS dispongono di funzionalità di automazione del marketing native come e-mail automatizzate e offerte in-content basate sul comportamento. Tuttavia, per aumentare la fattibilità di marketing dei contenuti, gli utenti possono optare per una piattaforma CMS in grado di collegarsi a funzionalità di automazione esterne per aumentare le conversioni.
  • CRM: con strumenti di terze parti, gli strumenti CMS possono trasmettere utili informazioni utente al software CRM che i professionisti del marketing possono utilizzare per farli avanzare nel percorso dell'acquirente.

Il più delle volte, le integrazioni si presentano sotto forma di "estensioni" o "plug-in" per un dato CRM, disponibili per il download dal suo marketplace. Pertanto, quando si sceglie un CMS, gli utenti dovrebbero prestare attenzione alla disponibilità di queste app, in particolare per coloro che desiderano ottenere un CMS open source. 

  • Funzionalità di gestione SEO

Anche il miglior contenuto andrà sprecato se nessuno lo vede. Sebbene negli ultimi anni siano emerse nuove fonti di traffico, il traffico proveniente dai motori di ricerca rimane significativo. 

È importante che un CMS sia fondamentalmente SEO solido. Ciò significa avere un markup HTML adeguato, elementi di design reattivo e permalink SEO-friendly. Tutti questi sono fondamentali per garantire che un sito Web, un blog o altre proprietà di contenuti online si posizionino bene nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca.

Allo stesso modo, i gestori di contenuti dovrebbero esaminare ulteriori funzionalità di marketing per i motori di ricerca, sia che si tratti di app native (nel caso di CMS integrato) o di estensioni e plug-in (nel caso di CMS open source). 

  • Analitiche dettagliate

Le decisioni di gestione dei contenuti basate sui dati sono fondamentali per distinguersi nel panorama competitivo dei contenuti di oggi. I gestori dei contenuti devono tenere traccia e monitorare le prestazioni della loro strategia di contenuto utilizzando indicatori misurabili.

Gli strumenti CMS che dispongono di un dashboard di analisi integrato sono l'ideale. I dati completi che mostrano l'origine del traffico, il modo in cui i visitatori interagiscono con i contenuti su diversi dispositivi e quali tipi di contenuti ottengono il maggior numero di coinvolgimenti, solo per citarne alcuni, sono importanti per perfezionare costantemente le esecuzioni dei contenuti correnti.

Se uno strumento CMS non viene fornito con l'analisi, dovrebbe almeno essere facile integrarlo con una piattaforma di analisi esterna.

  • Modelli personalizzabili

Sfruttare i modelli precaricati e personalizzabili è un buon modo per creare contenuti in modo rapido ed efficiente anziché iniziare da zero ogni volta. Semplifica il processo di sviluppo dei contenuti e offre spazio per implementazioni rapide dei contenuti. 

Detto questo, sebbene sia vantaggioso disporre di uno strumento CMS che offra modelli predefiniti pronti all'uso, dovrebbe esserci spazio per le personalizzazioni per garantire che ogni contenuto sia coerente con l'identità di un marchio e sia sufficientemente flessibile da accogliere contenuti specifici e in continua evoluzione. requisiti.

Considerazioni importanti nella scelta degli strumenti CMS

La scelta del CMS che integra la strategia dei contenuti di un'azienda, soddisfa le esigenze attuali e future immediate, si adatta alle risorse attuali e supporta gli obiettivi relativi ai contenuti garantirà un ROI positivo per qualsiasi investimento software.

Di seguito sono riportate alcune considerazioni chiave nella scelta di uno strumento CMS.

  • Prezzo in relazione alle caratteristiche

Quanto si dovrebbe spendere per uno strumento CMS? Esistono diversi modi per rispondere a questa domanda, ma una strategia è confrontare il suo prezzo con le sue caratteristiche. 

La chiave è pianificare accuratamente ed eseguire la due diligence. Ad esempio, le piattaforme CMS proprietarie di solito sono dotate di un elenco completo di funzionalità pronte all'uso, ma i gestori dei contenuti devono determinare quali di queste sono rilevanti per loro. 

Prendersi del tempo per confrontare le piattaforme ha anche il suo vantaggio. Ad esempio, ci sono plug-in ed estensioni gratuiti disponibili nei mercati CMS open source che sono alla pari con le app native per le quali gli utenti pagheranno un extra quando optano per un CMS proprietario.

  • Il numero di plugin e temi disponibili

Parlando di plug-in, un'altra considerazione importante quando si acquista un software CMS è la disponibilità di temi, plug-in, estensioni e app compatibili. Questo ulteriore livello di tecnologia non solo estende le funzionalità e le capacità del CMS, ma assicura anche che possa evolversi al variare delle esigenze dell'utente. Ciò prolunga l'usabilità e la longevità della piattaforma e quindi aumenta il ROI.

  • Possibilità di personalizzazione

In un mercato dominato da soluzioni CMS predefinite, spesso è difficile capire perché gli utenti vorrebbero dedicare tempo e risorse alla personalizzazione di qualcosa che è già eccezionale di per sé.

La risposta è questa: il miglior CMS è quello che si evolverà insieme ai suoi utenti. Se una piattaforma CMS è restrittiva in termini di personalizzazione e personalizzazione, affrontare le sfide future potrebbe essere impegnativo. La personalizzazione è quindi fondamentale per supportare la scalabilità a lungo termine.

  • Costruttori di siti Web

Un costruttore di siti Web è una piattaforma all-in-one progettata per semplificare il processo di sviluppo di un sito Web. La maggior parte delle volte, i costruttori di siti Web sono ospitati dal provider stesso, quindi gli utenti non devono pensare a cercare un servizio di hosting.

Con un costruttore di siti Web, gli utenti hanno la possibilità di selezionare un tema e apportare modifiche al layout/visuale trascinando e rilasciando elementi sullo schermo. Rispetto ai sistemi di gestione dei contenuti che spesso possono essere espansi con app ed estensioni di terze parti, i costruttori di siti Web sono generalmente limitati alle funzionalità all'interno della piattaforma, fino al rilascio di una nuova versione/aggiornamento.

  • Software di progettazione Web

Il software di web design offre agli utenti gli strumenti per creare, modificare, aggiornare e pubblicare pagine web. Tipicamente utilizzati dai web designer, questi strumenti vengono utilizzati per creare il layout e il contenuto di una pagina Web attraverso modifiche al codice HTM o da un editor WYSIWYG. 

Il software di web design include funzionalità per modificare il codice e visualizzare i progetti di design. Alcuni strumenti di web design offrono anche framework e modelli per aiutare gli utenti nell'architettura di base di un sito web. Per rendere il processo più efficiente, molte piattaforme di web design hanno anche librerie integrate che contengono diversi elementi di design e codici brevi. Sebbene il software di web design e i web builder condividano funzionalità simili, una piattaforma di web design di solito offre un ambiente di progettazione più personalizzabile e indipendente. 

Infine, il software di web design consente agli utenti di importare codici da strumenti come editor di testo ed elementi visivi da software di progettazione esterni come strumenti di grafica vettoriale.